La TV dei Siciliani

Il Napoli vince a San Siro: Milan battuto 2-1

11

MILANO (ITALPRESS) – Il Napoli espugna San Siro e vola in testa alla classifica prima della sosta, appaiando l’Atalanta a quota 17 punti. Prima sconfitta stagionale per il Milan che risponde con Giroud al rigore di Politano. Poi un’incornata di Simeone vale i tre punti per Spalletti (in tribuna per la squalifica). Tanto per cambiare è Kvaratskhelia il più pimpante in avvio, con giocate e cambi di passo che costano subito un pesante cartellino giallo a Kjaer. I ritmi sono alti e le due squadre piuttosto corte. Per vedere la prima vera chance della contesa bisogna aspettare il 13′, quando Krunic trova coi tempi giusti Giroud: il francese finta e poi calcia improvvisamente, ma Meret si supera e devia sulla traversa prima che la sfera finisca in corner. E’ una chance che carica il solito San Siro gremito, mentre i partenopei talvolta faticano a trovare Raspadori, che si abbassa ma è ben contenuto da Tomori. Al 28′ è ancora Meret protagonista su una conclusione calciata direttamente da Krunic. Il Napoli si vede con pericolosità nell’altra metà campo al 36′: Zielinski imbuca magicamente per Politano, che di testa (non certo il suo marchio di fabbrica) costringe a un riflesso felino Maignan. Nella ripresa ecco i gol. Passano circa 8 minuti dal rientro dagli spogliatoi, Kvaratskhelia punta il neoentrato Dest e lo costringe al fallo. Il rigore viene dato da Mariani solamente dopo la sollecitazione del Var: dal dischetto va Politano che, come in Champions, non sbaglia dagli undici metri. Pioli inserisce Messias e Diaz, che a suon di sgasate danno nuova linfa ai rossoneri. La rete del pari arriva dalla corsia sinistra: Theo Hernandez serve Giroud al 69′ per un facile tap-in. Nel momento migliore del Milan, sono però gli uomini di Spalletti a ritrovare il vantaggio. Un cross perfetto di Mario Rui pesca la testa di Simeone, che con una girata punisce Maignan al 78′. I rossoneri reagiscono e sfiorano il 2-2 con una traversa da posizione ravvicinata colpita da Kalulu al minuto 86.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).

I commenti sono chiusi.