La TV dei Siciliani

Monza in versione deluxe, Salernitana travolta 3-0

5

MONZA (ITALPRESS) – All’U-Power Stadium un Monza in versione deluxe spazza via la Salernitana. Segnano Carlos Augusto e Dany Mota nel primo tempo, Pessina fa 3-0 su rigore nella ripresa. Per i granata, che rimangono anche con l’uomo in meno per l’espulsione di Candreva, c’è il secondo ko consecutivo. I brianzoli si rialzano dopo la sconfitta dell’Olimpico con la Lazio. Rovella torna titolare al fianco di Pessina nel centrocampo di Palladino che avanti conferma Colpani vicino a Caprari e alle spalle di Dany Mota. Nicola cambia l’attacco e lancia Botheim e Dia, panchina per Piatek e Bonazzoli. Tanto Monza e poca Salernitana nel primo tempo. Su cross di Colpani la bella rovesciata di Ciurria è il primo squillo del match: reattivo Sepe nella respinta che dice di no all’esterno dei brianzoli. Il vantaggio locale arriva comunque poco dopo metà frazione con un’azione nata da una leggerezza di Daniliuc a cui Caprari scippa il pallone. L’ex Verona innesca Dany Mota che con un tacco geniale libera Carlos Augusto: da pochi passi il brasiliano calcia forte sotto la traversa e centra il suo terzo gol in Serie A. Ancora Daniliuc è sfortunato protagonista anche nel raddoppio del Monza. Il centrale legge male la situazione e buca l’intervento su un lancio dalla difesa, Dany Mota si avventa sulla sfera, fa secco Pirola e trafigge ancora Sepe con un violento diagonale rasoterra. Solo negli ultimi minuti prima dell’intervallo si vede un accenno di reazione granata. Mazzocchi reclama un calcio di rigore ma Giua, senza esitazioni, lascia proseguire il gioco. Nicola stravolge la Salernitana in avvio di ripresa: dentro Valencia, Bohinen e Piatek. Proprio il polacco ci prova di testa su traversone di Mazzocchi ma non inquadra lo specchio. Gli ospiti sembrano intensificare la loro pressione ma il Monza ritorna in pochi minuti a essere padrone del campo. Colpani centra in pieno il palo con un tiro dalla distanza, poi Caprari e Ciurria impegnano Sepe. Alla mezzora ecco il tris dagli undici metri: Rovella imbuca per Dany Mota che viene atterrato in area da Candreva, dal dischetto Pessina spiazza Sepe. La Salernitana rimane anche in 10 perchè il fallo da rigore vale a Candreva il secondo giallo dopo l’ammonizione ricevuta per proteste dalla panchina nel primo tempo: è la fotografia di un pomeriggio da dimenticare per i granata. Il Monza, con l’uomo in più e tre reti di vantaggio, amministra senza problemi fino al triplice fischio e sfiora anche il poker con Birindelli, su cui è provvidenziale Sepe, e con Ranocchia che colpisce in tap-in a botta sicura ma trova un altro legno.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).

I commenti sono chiusi.

Generated by Feedzy