La TV dei Siciliani

Riforme, Tajani “Siamo pronti, ascoltiamo le opposizioni”

43

ROMA (ITALPRESS) – “Noi siamo pronti, vogliamo ascoltare le idee e le proposte delle forze di opposizione perchè siamo assolutamente convinti che le riforme si debbano scrivere insieme: maggioranza e opposizione”. Così il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, a margine della presentazione dello studio del Parlamento europeo sui costi della non Europa. “Ci auguriamo che l’opposizione risponda sostanzialmente al nostro invito. Siamo pronti a lavorare in Parlamento per garantire più stabilità all’Italia, l’obiettivo è avere più governi stabili, ma avere anche sul palcoscenico internazionale la stessa persona per tutta la legislatura. Questo significa avere più credibilità ma non solo, i nostri concittadini vogliono più stabilità, fondamentale per affrontare i problemi”, ha aggiunto. Tornando sulle parole del ministro francese dell’Interno Gerald Darmanin, Tajani ha detto: “Ci auguriamo che le frasi del ministro dell’Interno francese siano un incidente di percorso che però non può passare inosservato”, spiegando come siano state “un fulmine a ciel sereno, una pugnalata alle spalle. Non posso accettare che venga offesa l’Italia, siamo un Paese fondatore dell’Ue, abbiamo una nostra identità e, soprattutto, non accettiamo che un amico ci offenda. La Francia è un Paese amico, c’è il Trattato del Quirinale che va rispettato, certamente quelle frasi non sono segno di rispetto, però la Francia rimane un Paese amico”.
(ITALPRESS).
-foto Italpress-

I commenti sono chiusi.