La TV dei Siciliani

Il Napoli non è sazio, battuta anche l’Inter

65

NAPOLI (ITALPRESS) – Il Napoli prosegue al meglio la sua lunga festa scudetto superando in casa per 3-1 un’Inter che ha fatto riposare più di un titolare. Sono Anguissa, una perla di capitan Di Lorenzo nel finale e la prima rete in campionato di Gaetano a regalare il successo agli azzurri, rimasti in superiorità numerica per buona parte dell’incontro a causa dell’espulsione di Gagliardini. I neo campioni d’Italia partono meglio e al 17′ sfiorano il vantaggio con Anguissa, che con un velenoso sinistro dal limite calcia a lato di un soffio. Al 23′, l’arbitro grazie Gagliardini che, già ammonito, commette un fallo in ritardo da dietro su Kvaratskhelia. Il centrocampista ex Atalanta ci ricasca però al 41′, quando commette un intervento ingenuo sul piede di Anguissa ricevendo il secondo giallo e terminando così la sua partita con largo anticipo. Il primo tempo finisce senza reti. La prima chance della ripresa è ancora per i partenopei, con Di Lorenzo che va al tiro a sorpresa dopo un corner corto ma Onana è attento e devia. Il portiere camerunense si ripete al 21′, quando salva in tuffo un destro a giro di Kvaratskhelia. La difesa nerazzurra deve però capitolare un minuto più tardi. Zielinski serve Anguissa in area, il quale si sposta la palla sul destro in una frazione di secondo e trafigge il suo connazionale con una conclusione secca, firmando l’1-0. Il neo entrato Raspadori sfiora il raddoppio al 32′, quando riceve una palla invitante in area da Lobotka ma si allarga troppo il pallone nel tentativo di scartare Onana. Un minuto più tardi, Marinelli annulla il 2-0 di Simeone per un presunto fallo commesso da Zielinski su D’Ambrosio al momento dell’assist che sembrava però non esserci. I campani sembrano controllare, ma al 37′ arriva la doccia fredda. Dimarco crossa dalla sinistra, Juan Jesus si addormenta e Lukaku ne approfitta con una zampata ravvicinata che batte Meret da due passi. Gli uomini di Spalletti però non si abbattono e al 40′ trovano il 2-1. Di Lorenzo riceve la sfera dal limite e indovina un sinistro a giro millimetrico che si spegne sotto l’incrocio dei pali con Onana immobile. In pieno recupero, un contropiede ben orchestrato da Simeone viene finalizzato da Gaetano per il 3-1 che chiude definitivamente i conti con il destro. Il Napoli sale così a quota 86. L’Inter rimane invece terza con 66 punti ma con solo due lunghezze di vantaggio sul quinto posto occupato dal Milan.
– foto Image –
(ITALPRESS).

I commenti sono chiusi.