La TV dei Siciliani

Giovani ridotte in schiavitù, due arresti a Bologna

10

BOLOGNA (ITALPRESS) – BOLOGNA (ITALPRESS) – La Polizia di Stato di Bologna ha eseguito la misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di due rumeni accusati di tratta di essere umani e riduzione in schiavitù. L’indagine condotta dalla Squadra Mobile di Bologna scaturisce da una denuncia presentata da due giovani sorelle rumene che, oramai esauste, riferivano di essere state reclutate nel 2019 da due loro connazionali in Romania, con la promessa di trasferirsi in Italia per svolgere il lavoro di domestiche.
Una volta giunte a Bologna le due vittime si sono rese tuttavia conto delle false promesse di lavoro ricevute, in quanto sono state obbligate dai loro connazionali a svolgere attività di accattonaggio nelle strade prevalentemente del centro cittadino e a consegnare giornalmente il provento dell’intera attività. In varie occasioni, a causa di un guadagno ritenuto inadeguato, le giovani donne sono state violentemente malmenate e minacciate di ripercussioni nei confronti dei loro familiari residenti in Romania.

pc/gtr

I commenti sono chiusi.