La TV dei Siciliani

Biden commemora il D-Day “Dobbiamo difendere la democrazia”

8

ROMA (ITALPRESS) – “Quando parliamo di democrazia spesso parliamo di grandi idee come la libertà e la ricerca della felicità. Ciò di cui non parliamo abbastanza è quanto sia difficile. La democrazia chiede di non essere egoisti, aiutare gli altri, dobbiamo credere che siamo parte di qualcosa più grande di noi stessi. Quindi la democrazia inizia da ciascuno di noi”. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, nel suo intervento in Normandia in chiusura dell’80esimo anniversario del D-Day.
“Siamo qui non solo per onorare chi ha mostrato uno straordinario coraggio il 6 giugno 1944. Ma è per ascoltare l’eco delle loro voci, perchè ci chiamano e ci chiedono quello che faremo, ci chiedono di difendere i valori dell’America”, ha proseguito.
“La storia ha dimostrato che gli americani comuni possono fare le cose più straordinarie. Non esiste esempio migliore al mondo che proprio qui a Pointe du Hoc. Ranger delle fattorie, delle città, persone comuni di ogni parte dell’America hanno iniziato a salvare il mondo. L’America ha dimostrato che i nostri cittadini possono fare grandi cose”, ha sottolineato Biden, per il quale “i soldati facevano parte di qualcosa di più grande di loro. Oggi non ci chiedono di fare il loro lavoro, ci chiedono di fare il nostro lavoro: difendere la democrazia, è qualcosa di più importante di noi stessi”.
“Rifiuto l’idea che l’America non sia grande come in passato – ha concluso il presidente Usa -. Dio protegga le nostre truppe, dio benedica l’America”.

– Foto Ipa Agency –

(ITALPRESS).

I commenti sono chiusi.