La TV dei Siciliani

Vittimberga “Su donne e neet Italia ancora fanalino di coda in Ue”

11

PALERMO (ITALPRESS) – “Dal punto di vista dell’offerta, bisogna fare in modo che le aziende possano crescere e che vengano sollevate da tutti gli intoppi burocratici di lentezza della giustizia e tutti gli altri svantaggi che portano l’impresa italiana ad essere sottodimensionata. Dal punto di vista della domanda, invece, bisogna invogliare l’entrata nel mondo del lavoro soprattutto di categorie che in Italia vedono come fanalino di coda, rispetto all’Europa, le donne ancora fortemente sottorappresentate e su cui il governo ha fatto forti investimenti in termini di incentivi perché possano affacciarsi al mondo del lavoro con paghe eque e con carriere paragonabili a quelli degli uomini”. Così il direttore generale dell’Inps, Valeria Vittimberga, a margine del convegno “La domanda e l’offerta di lavoro: strategie pubbliche e private per un ottimale incontro” a margine del convegno “La domanda e l’offerta di lavoro: strategie pubbliche e private per un ottimale incontro” in corso allo Steri di Palermo.
(ITALPRESS).
col3/gtr

I commenti sono chiusi.