La TV dei Siciliani

Regione Lazio, presentato a Latina il bando Energia

11

ROMA (ITALPRESS) – La Regione Lazio ha presentato oggi a Latina, presso la Sala De Pasquale del Palazzo Comunale, il bando “Efficienza Energetica e Rinnovabili per le Imprese” che sostiene investimenti per il risparmio energetico e per la produzione di energia da fonti rinnovabili delle imprese del Lazio.
All’incontro, aperto dai saluti istituzionali del sindaco di Latina Matilde Celentano, hanno partecipato Roberta Angelilli, vicepresidente della Regione Lazio e assessore Sviluppo economico, Commercio, Artigianato, Industria, Internazionalizzazione; Elena Palazzo, assessore Turismo, Ambiente, Sport, Cambiamenti climatici, Transizione energetica, Sostenibilità della Regione Lazio; Enrico Tiero, presidente della commissione Sviluppo economico e attività produttive, start-up, commercio, artigianato, industria, tutela dei consumatori, ricerca e innovazione del Consiglio Regionale; Giovanni Acampora, presidente Camera di Commercio di Frosinone – Latina.
Il bando, con una dotazione complessiva di 40 milioni di euro da risorse del Programma FESR 2021-2027, concede contributi a fondo perduto alle imprese del Lazio per investimenti di risparmio energetico e per la produzione di energia da fonti rinnovabili.
Ciascun progetto deve essere di importo non inferiore a 150 mila euro con un contributo massimo di 2 milioni di euro. Non è previsto un tetto massimo al valore del progetto.
“Lo sviluppo economico contemporaneo è legato indissolubilmente alla transizione energetica ed è attraverso misure come questa che potremo rendere maggiormente competitive le imprese del Lazio. In particolare, il tessuto produttivo pontino è un elemento trainate della nostra economia e, per sostenere efficacemente questo indotto strategico, abbiamo voluto incontrare le imprese del territorio, coinvolgendo i rappresentanti del sistema produttivo in un percorso di innovazione comune che, attraverso il nuovo bando da 40 milioni a fondo perduto, punta a generare ulteriori rilevanti investimenti privati a tutto vantaggio del territorio”, ha dichiarato la vicepresidente Roberta Angelilli.
“Grazie al bando energia supportiamo in maniera decisiva le industrie del Lazio accompagnandole nell’impegnativo processo di efficientamento energetico. Un’azione che ben si sposa con la vocazione produttiva della provincia di Latina e che darà finalmente alle imprese del territorio l’opportunità di essere più competitive – ha spiegato l’assessore Elena Palazzo -. Non c’è sviluppo economico che non vada di pari passo con la tutela ambientale, l’efficientamento energetico e la coesione sociale. Non dobbiamo, inoltre, dimenticare che il cuore pulsante della nostra economia è rappresentato proprio dalle aziende che operano nell’area, molte delle quali particolarmente energivore, e che non possiamo lasciare da sole di fronte all’importante sfida della transizione green. Sono molto soddisfatta del lavoro che abbiamo portato avanti in Regione, che ci ha consentito di metterci alla prova in un lavoro di squadra. Si tratta solo dell’inizio, visto che abbiamo l’obiettivo di sfruttare al massimo le consistenti risorse messe a disposizione dall’Ue”.
“Sono convinto che questa nuova misura darà nuove opportunità ad imprese sane ed innovative della provincia di Latina. E’ stato fatto un ottimo lavoro sinergico e per questo ringrazio gli assessori Roberta Angelilli ed Elena Palazzo, oltre al presidente di Lazio Innova Francesco Marcolini – ha dichiarato Enrico Tiero -. Ho preteso che venissero esposti nel dettaglio i vantaggi di questo bando anche per il nostro territorio e l’appuntamento di oggi ha rappresentato certamente un’occasione importante per creare le premesse per un nuovo sviluppo economico della comunità pontina. Proseguiamo dunque sulla linea tracciata dall’inizio della consiliatura volta a divulgare l’opportunità che ci viene data dai fondi per sostenere gli investimenti a favore della competitività e della sostenibilità delle imprese del territorio. Il nuovo Programma Operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale del Lazio sarà molto più ricco che in passato; il totale delle risorse passerà infatti dai 960 milioni del 2014-2020 a 1,8 miliardi di euro per il settennio 2021-2027. Io dico che dobbiamo sempre di più tornare ad essere interlocutori autorevoli e di riferimento soprattutto per il mondo economico e produttivo dei nostri territori”. “Queste imprese, che operano nei settori più disparati, sono una ricchezza fondamentale e rappresentano una platea che deve tornare a guardare a noi con interesse. Dobbiamo sempre di più tornare a metterci in ascolto ed aprire un dialogo nell’interesse della produttività radicata sui territori. A mio parere dobbiamo giocare di squadra per vincere le sfide del nostro tempo. Su questi presupposti intendiamo metterci al lavoro, facendolo insieme”, ha aggiunto.
“Le importanti risorse messe a disposizione dalla Regione Lazio con il “Bando Energia” sono una boccata d’ossigeno per i nostri territori. In primis, perchè si inseriscono all’interno di una strategia energetica regionale più ampia, che andrà a beneficio del tessuto imprenditoriale e della collettività; in secondo luogo, perchè la transizione energetica rappresenta un’occasione di sviluppo per le imprese e un asset strategico prioritario per accrescere la loro competitività – così il presidente della Camera di Commercio Frosinone Latina, Giovanni Acampora -. In quest’ottica la Camera di Commercio Frosinone Latina, con l’obiettivo di incrementare le competenze delle imprese in materia green, si è dotata di una figura specializzata, un “Green specialist”, per offrire un servizio di informazione e assistenza alle realtà imprenditoriali del territorio. Inoltre, abbiamo messo in campo importanti investimenti nel campo della formazione con i Corsi di Alta Formazione per “Esperto Ambientale”. Un impegno che, di concerto con la Regione Lazio e attraverso un dialogo costante come quello che stiamo portando avanti con le Associazioni di categoria, proseguirà con sempre maggiore attenzione alle istanze delle imprese”.
I progetti presentati dalle imprese dovranno includere investimenti per migliorare l’efficienza energetica dei processi produttivi e/o degli edifici, ai quali possono essere affiancati quelli per la produzione di energia da fonti rinnovabili.
Il contributo relativo agli investimenti per la produzione di energia da fonti rinnovabili non può superare il 50% del totale finanziabile sull’intero progetto.
Le imprese interessate possono presentare domanda online, tramite la piattaforma GeCoWEB Plus di Lazio Innova. La procedura è a sportello e aprirà lunedì 16 settembre 2024, fino a esaurimento delle risorse disponibili.

– foto ufficio stampa Lazio Innova –
(ITALPRESS).

I commenti sono chiusi.